Tutt’altro che wow

Un numero, una frase. Il concetto espresso fin’ora da Apple nelle sue presentazioni, dal punto di vista della comunicabilità dei contenuti delle slides, era banale: pochi contenuti – o addirittura un solo numero – per diapositiva.

Durante l’ultimo evento, invece, la vecchia modalità di presentazione – e la conseguente facilità di lettura delle informazioni – è stata sostituita da una (disordinata?) dashboard riepilogativa.

Tante informazioni in un’unica immagine rappresentativa del prodotto: tutte le feature più importati, tante parole, molti simboli, troppi colori. Slide ricche di contenuti ma, evidentemente, povere di notizie.

Tutt’altro che wow!

Un numero e una frase

Quando il CEO di Apple, Tim Cook, ha iniziato a parlare di una nuova versione del sistema operativo mobile di Apple (iOS 13), ha detto: “iOS ha la più alta soddisfazione del cliente nel settore, con un incredibile 97%.” La slide aveva un numero con un font grande – 97 percento. Con un carattere più piccolo, sotto il numero, una frase diceva: “Soddisfazione del cliente per iOS 12.”

Questo è tutto. Un numero e una frase.

Concentrarsi su un numero per diapositiva. Secondo Carmine Gallo è la formula che utilizzano in Apple per presentare le proprie statistiche senza bombardare gli ascoltatori di numeri, grafici ed elenchi puntati. Pare funzioni.