Salta al contenuto principale
  1. Tags/

software

2023


Ode agli indipendenti

·178 parole·1 minuto
Google, Apple e Microsoft producono software ma guadagnano vendendo altro, possono perciò permettersi di rilasciarlo in maniera grossomodo gratuita. L’idea che si è creata è che, quindi, il software che usiamo debba essere economico o non debba essere pagato.

Possibilità persa

·197 parole·1 minuto
Capita spesso che la mia euforia nell’adottare di corsa un nuovo prodotto software venga stroncata entro poco tempo concludendo irrefrenabilmente contro il durissimo muro di una forte delusione.

Una possibilità

·312 parole·2 minuti
Sul mio Mac, ma in generale sui vari dispositivi che utilizzo, differenzio sempre il browser (o il profilo del browser) di lavoro da quello privato.

2018


Contro il logorio dell'urgenza moderna

·336 parole·2 minuti
Uno dei termini che con maggior frequenza è presente nelle prime righe delle email che ricevo, soprattutto nelle comunicazioni che arrivano per l’IT, è “urgente”: c’è da fare una modifica urgente, bisogna preparare un documento urgente, inviare una mail urgente, definire una stima urgente, completare una porzione del software urgente e così via, incasellando urgenze dietro altre. Una maledizione.

2017


Perché la programmazione non è cambiata?

·428 parole·3 minuti
L’apocalisse del software: si scrivono milioni di righe di codice che, causa la difficoltà nello scriverle, spesso astraggono lo sviluppatore dal problema per il quale quel codice si sta scrivendo. La tecnologia si è evoluta, il modo in cui essa viene sviluppata è rimasto pressoché identico. Il problema è quindi il codice?